Dove Siamo

Organizazzione

Castello Aragonese

Il Castello Aragonese di Taranto (o Castel Sant'Angelo), occupa con la sua pianta quadrangolare e il vasto cortile centrale, l'estremo angolo dell'isola su cui sorge il Borgo Antico della città. Il primo nucleo del castello risale al 916, quando i Bizantini avviarono la costruzione della "Rocca" a protezione dagli attacchi dei Saraceni e della Repubblica di Venezia. Questa prima fortificazione era costituita da torri alte e strette, dalle quali si combatteva con lance, frecce, pietre, ed olio bollente. Nel 1481 fu realizzato un primo canale navigabile, più stretto dell'attuale e con sponde irregolari, per consentire il passaggio di piccole imbarcazioni e migliorare la difendibilità del castello. Nel 1486, Ferdinando II d'Aragona incaricò l'architetto e ingegnere militare Francesco di Giorgio Martini di ampliare il castello e di conferirgli l'attuale struttura, onde rimpiazzare la tipologia medievale delle torri concepita per la difesa piombante. L'utilizzo infatti dei cannoni in seguito alla scoperta della polvere da sparo, necessitava di torri larghe e basse, di forma circolare per attutire l'urto delle palle di cannone, fornite di rampe o scivoli che permettessero lo spostamento dei pezzi da una torre all'altra, nonché dotate di un ampio e robusto parapetto con specifiche aperture per le bocche da fuoco. La nuova fortificazione doveva comprendere sette torri, di cui quattro unite tra loro a formare un quadrilatero, e le rimanenti tre allineate lungo il fossato fino al Mar Piccolo. Le quattro torri furono intitolate rispettivamente a San Cristofalo, a San Lorenzo, alla Bandiera ed alla Vergine Annunziata.

Castello Alfonsino

Il Castello Alfonsino (detto anche Castel Rosso, Castello di Mare o Forte a Mare) è una complessa opera fortificata costruita sull'isola di Sant'Andrea, all'imboccatura del porto esterno di Brindisi.

Vieste

Vieste è un comune italiano di 13.827 abitanti della provincia di Foggia in Puglia. Stazione balneare garganica, per la qualità delle sue acque di balneazione è stata più volte insignita della Bandiera Blu, riconoscimento della Foundation for Environmental Education. Fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità Montana del Gargano.

Basilica S. Croce

La Basilica di Santa Croce è una tra le chiese più rilevanti e ammirate di Lecce, ma ha avuto dei natali un po’ travagliati. La prima pietra fu posta nel lontano 1353 ma la sua costruzione si interruppe quasi subito a causa della morte del suo mecenate, Gualtiero Di Brienne.I lavori ripresero solo nel 1549 ad opera dei più importanti architetti salentini dell’epoca: Gabriele Riccardi, Giuseppe Zimbalo e Cesare Penna, appoggiati nell’esecuzione dai maggiori maestri scalpellini e intagliatori della zona di Lecce.La Chiesa di Santa Croce fu terminata solo nel 1699 e porta su di se i segni del passaggio di questo lungo lasso di tempo.

Teatro Petruzzelli

Il Teatro Petruzzelli è il massimo contenitore culturale della città di Bari e il quarto teatro italiano per dimensioni. Ubicato nel pieno centro della città, si affaccia su Corso Cavour. Sulla sua parete a sud finisce via De Giosa, alle spalle il Palazzo dell'Acquedotto Pugliese.

Castel del Monte

Castel del Monte è un edificio del XIII secolo costruito dall'imperatore Federico II in Puglia, nell'attuale frazione omonima del comune di Andria, vicino a Santa Maria del Monte. È situato su una collina della catena delle Murge occidentali, a 540 metri s.l.m. I centri urbani più vicini sono Andria (18 km), Ruvo di Puglia e Corato (21 km). È stato inserito nell'elenco dei monumenti nazionali italiani nel 1936 e in quello dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1996.

Alberobello

I trulli (dal greco tardo τρούλος, cupola) sono antiche costruzioni in pietra a secco, coniche, di origini protostoriche tipiche ed esclusive della Puglia centro-meridionale. Nonostante nelle zone di sviluppo dei trulli si rinvengano reperti archeologici di epoca preistorica, o fondazioni di capanne in pietra risalenti all'età del bronzo, non esistono trulli particolarmente antichi: questo sarebbe giustificato dal fatto secondo cui piuttosto che provvedere alla riparazione dello stesso in caso di dissesto, si preferiva abbatterlo e ricostruirlo per motivi economici, riutilizzandone il materiale. I trulli più antichi di cui ci resti traccia oggigiorno sono stati costruiti nel XVI secolo a ridosso dell'altopiano pugliese della Murgia. I Trulli di Alberobello sono stati dichiarati Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO.

Castellana Grotte

Le grotte di Castellana sorgono a meno di 500 metri dall'abitato nelle Murge sud orientali a 330 m s.l.m., altopiano calcareo formatosi nel Cretaceo superiore circa novanta - cento milioni di anni fa. La visita turistica si snoda lungo uno scenario affascinante per più di un 1 km. L'itinerario più lungo, richiede due ore e si sviluppa per 3 km, tra caverne e voragini dai nomi mitologici o fantastici. L'ingresso naturale è costituito da un'enorme voragine a cielo aperto, profonda una sessantina di metri, denominata la Grave. Dalla Grave alla Grotta Nera o della Lupa Capitolina, dopo aver superato il Cavernone dei Monumenti, superato la Calza e successivamente la Caverna della Civetta, attraversato il Corridoio del Serpente, la Caverna del Precipizio ed il Piccolo Paradiso, si scorre per il lungo Corridoio del Deserto detto anche il Grand Canyon sotterraneo (di una colorazione rossiccia dovuta alla presenza in tale tratto di minerali ferrosi) si raggiunge la Caverna della Torre di Pisa, il limpido Laghetto di acqua di stillicidio, il Corridoio Rosso, la Caverna della Cupola ed infine passando dal luccicante Laghetto di Cristalli, si giunge nella straordinaria Grotta Bianca, definita la più bella grotta del mondo, luminosa e splendente. Tutto costituito da splendide concrezioni stalattitiche e stalagmitiche e da gallerie intercalate dall'aprirsi di improvviso di stupende caverne.

PEC e Contatti

Posta Elettronica Certificata (PEC): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E-mail (PEO): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Codice IPA: m_pi
 
Codice AOO: AOODRPU
 
U.R.P. Tel. 080 55.06.243

Centralino: 080 55.06.111

Codice Fiscale: 80024770721
 

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico riceve dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 16.15 il lunedì, il martedì e il mercoledì.

L'accesso ai vari Uffici è consentito il martedì e il giovedì dalle ore 11.00 alle ore 13.00
 
Art. 2 Contratto decentrato di sede n. 1/2008

Note Legali

Termini e condizioni

1. Disclaimer

L'utente riconosce ed accetta che l'uso di questo sito è a suo esclusivo rischio e pericolo. L'utente accetta che il sito e tutti i suoi contenuti, ivi compresi i servizi eventualmente offerti, sono forniti "così come sono" e "con tutti gli errori".

L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, pertanto, non rilascia alcun tipo di garanzia, esplicita o implicita, riguardo tali contenuti, ivi compresi, senza alcuna limitazione, la liceità, il diritto di proprietà, la convenienza o l'adeguatezza a particolari scopi o usi.

L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia non garantisce che il sito sia compatibile con le apparecchiature dell'utente o che sia privo di errori o virus, bachi o "cavalli di Troia". L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia non è responsabile per i danni subiti dall'utente a causa di tali elementi di carattere distruttivo.

L'utente riconosce e accetta che l'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, i suoi collaboratori o i suoi fornitori non sono responsabili:

per i danni causati da negligenze dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, dei suoi collaboratori, subappaltatori, fornitori o per i danni comunque derivanti da questo sito, nonché per i mancati guadagni, per le perdite, per i danni incidentali o consequenziali o per qualsiasi altro danno parziale o totale, diretto o indiretto; per disfunzioni nell'utilizzazione dei materiali o dei servizi di questo sito causate dal computer o dalle apparecchiature dell'utente.

L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei servizi posti in siti Web a cui doveste accedere tramite il presente sito. Quando accedete ad un altro sito Web, ricordate che esso è indipendente dal presente sito e che quest'ultimo non ha alcun controllo sul contenuto del sito in questione. Inoltre l'esistenza di un collegamento ipertestuale (link) verso un altro sito non comporta l'approvazione o un'accettazione di responsabilità, neanche parziale e/o indiretta, da parte dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia circa il contenuto o l'utilizzazione del sito.

L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia inoltre non è responsabile in alcun modo per la bontà dei servi di connettività da voi utilizzati per connettervi alla rete e raggiungere il sito e fruire dei servizi nello stesso accessibili. L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia non può in alcun modo essere ritenuto responsabile per la disponibilità continua delle linee telefoniche e delle apparecchiature che l'utente utilizza per accedere al presente sito. L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia si riserva il diritto di inibire o proibire o sospendere, in qualsiasi momento e senza preavviso, l'accesso al presente sito ed ai relativi servizi.

2. Limitazione di responsabilità

In nessuna circostanza, ivi compresa, senza alcuna limitazione la negligenza, l'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, i suoi fornitori o i collaboratori potranno essere ritenuti responsabili per qualsiasi danno diretto, indiretto, incidentale, consequenziale, legato all'uso del presente sito web o di altri siti web ad esso collegati da un link ipertesto, ivi compresi senza alcuna limitazione, i danni quali la perdita di profitti o fatturato, l'interruzione di attività aziendale o professionale, la perdita di programmi o altro tipo di dati ubicati sul sistema informatico dell'utente o altro sistema, e ciò anche qualora il dipartimento dell'amministrazione generale del personale e dei servizi del tesoro fosse stato espressamente messo al corrente della possibilità.

3. Open Source

Questo sito è realizzato in ambiente Joomla, CMS open source.

I moduli sviluppati e integrati in Joomla da WoS di Giannelli Alfredo sono anch'essi rilasciati come open source.

Le fotografie presenti nel portale sono opera dei legittimi autori che ne detengono i diritti e che ci hanno autorizzato all'uso previa citazione.

4. Accessibilità

L'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia si pone il problema di rendere le proprie pagine accessibili e fruibili dal maggior numero di persone possibile e, consapevole della necessità di continue verifiche umane per convalidare tale aspirazione, chiede a tutti i visitatori del sito di segnalare eventuali problemi alla redazione del sito.

Il codice è standard XHTML 1.0 Strict così come richiesto dai requisiti correlati alla Legge 4/2004. Si utilizzano prevalentemente fogli di stile CSS per una migliore separazione dei contenuti dalla loro rappresentazione grafica ed una migliore accessibilità.

Privacy

PRIVACY (informativa ex art. 13, D. Lgs. n. 196/2003)

Finalità del trattamento

I dati personali da Voi forniti potranno essere trattati unicamente per finalità strettamente connesse e necessarie alla fruizione del Sito e dei Servizi richiesti.

Modalità del trattamento

Il trattamento dei dati personali [art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 196/2003] consiste nelle seguenti operazioni: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione e distruzione dei medesimi dati, compresa la combinazione di due o più delle suddette operazioni. Il trattamento dei dati personali è effettuato per le finalità di cui sopra, in conformità a quanto stabilito dall'art.11 D.Lgs. n. 196/2003, sia su supporto cartaceo, informatico che telematico, per mezzo di strumenti elettronici o comunque automatizzati, nel rispetto delle regole di riservatezza e di sicurezza previste dalla normativa vigente. I dati saranno conservati per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente trattati, conformemente a quanto previsto dagli obblighi di legge.

Natura del conferimento dei dati personali e conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere

Il conferimento dei dati personali è facoltativo. L'eventuale rifiuto di conferirli può comportare l'impossibilità di utilizzare il Sito e fruire dei relativi Servizi. L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo Sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Comunicazione e diffusione dei dati

I dati potranno essere comunicati, nel rispetto della normativa vigente, a società esterne incaricate dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia di svolgere servizi di varia natura, quali a titolo esemplificativo, la manutenzione e l'assistenza del Sito e dei relativi Servizi.

I dati personali non sono soggetti a diffusione

Diritti dell'interessato (art. 7, D. Lgs. n. 196/2003)

L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:

•    dell'origine dei dati personali;

•    delle finalità e modalità del trattamento;

•    della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

•    degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;

•    dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

L'interessato ha diritto di ottenere:

1.    l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

2.    la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

3.    l'attestazione che le operazioni di cui ai numeri 1) e 2) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato

L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

•    per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

•    al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Titolari e responsabili del trattamento

Il titolare del trattamento è l'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, con sede in Via Castromediano 123, 70126 Bari, in persona del Direttore generale quale legale rappresentante. Responsabili del suddetto trattamento, ai sensi dell'art. 29 del d. lgs. n. 196/2003, sono i dirigenti dei singoli uffici che effettuano il trattamento dei dati nelle forme di cui all'art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 196/2003.

Responsabile della pubblicazione

Il Responsabile del Procedimento di Pubblicazione dei contenuti sul sito ha il compito di assicurare la qualità, l'appropriatezza, la correttezza e l'aggiornamento dei contenuti presenti sul sito Internet Istituzionale.

In particolare:

  • partecipa alla definizione delle politiche di aggiornamento dei contenuti ed è responsabile della loro applicazione;
  • coordina e gestisce i contenuti e le informazioni presenti sul sito Internet Istituzionale;
  • coordina e gestisce i processi redazionali dell'amministrazione;
  • raccoglie le segnalazioni sui contenuti obsoleti e sulle difformità tra le informazioni presenti sul sito e quelle contenute nei provvedimenti originali.
  • si occupa solo ed esclusivamente delle segnalazioni inerenti i contenuti del sito.

(Direttiva n. 8 del 2009 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione)